La storia

Gustosi primi piatti di pasta ripiena in provincia di Parma

Il ristorante tipico Gatto Nero, che si trova in Via Bogolese 4 a Sorbolo in provincia di Parma, vanta una lunga storia. L'origine della locanda è infatti molto antica, e le ricette del locale si tramandano di generazione in generazione. Solo in questo modo è infatti possibile mantenere piatti e ricette dal gusto unico, che partono dalla tradizione e arrivano fino alla cucina emiliana moderna. Gli antipasti tipici della zona, i primi piatti di pasta ripiena, i secondi piatti di carne e i dolci fatti in casa sono realizzati mantenendo i gusti di un tempo, con l'aggiunta di un tocco di fantasia in più.   

La storia del Ristorante Gatto Nero

In occasione del Giubileo del 1400 una grande moltitudine di gente, proveniente da ogni parte d'Europa, si mise in viaggio verso Roma. Tantissime persone trovarono ristoro nelle osterie, tanto che il numero di questi locali crebbe di molto. Lungo l'antica Via di Mantova, notoriamente percorsa dai pellegrini, sorse a Sorbolo l'osteria che nel corso del tempo ha dato origine al ristorante Gatto Nero.

L'osteria fu per lunghissimi anni di proprietà della famiglia Pezzani, che la condussero direttamente sino al 1920. Tra le successive gestioni si ricordano quella di Natale "Nadel" Campanili e di sua moglie Firmina e quella di Morissa di Casaltone.

Nel 1967 il locale passò nella proprietà della famiglia Zuccheri, che fu costretta ad abbandonare l'antico edificio a causa dei danni provocati dal terremoto del 1971. Questa fu la nascita dell'attuale edificio del Gatto Nero. Grazie alla lungimiranza dell'attuale proprietaria Alice Grossi e del Geometra Giancarlo Gelmi, l'antica casa colonica fu ristrutturata e trasformata nel ristorante odierno, uno dei più belli mai realizzati nella zona.
Per prenotazioni contattaci al +39 0521604494
Share by: